Posta, telefono cellulare, tablet: oggi siamo costantemente richiesti e ultra connessi. Un nuovo modo di comunicare che avrebbe sicuramente i suoi vantaggi ma che diventa anche più invadente.

Secondo un sondaggio IFOP del febbraio 2013, il 58% dei proprietari di smartphone afferma di dipendere dal proprio dispositivo e quasi un quarto di essi consulta il proprio telefono più volte all’ora.

Quindi, come si fa a tornare indietro da questi nuovi strumenti e modalità di comunicazione?

Consultare la risposta del sophrologo Catherine Aliotta, esperto per Morning Economy facendo clic qua.