Alcune persone descrivono ronzii, altri fischiano o sibilano. La Sofrologia non può sopprimere l’acufene, ma ti permette di imparare a conviverci e ridurre lo stress che inducono.

L’tinnito è un messaggio inviato dai neuroni che il cervello interpreta come suono. terapia di rilassamento con questi diversi esercizi, ma soprattutto quelli di rilassamento, agirà direttamente sul sistema nervoso. Permetterà anche al paziente di farlo abituarsi al rumore, per non prestare più attenzione ad esso e anche per modificare la percezione del dolore.

Un esercizio di soprologia da fare a casa

pubblicità

Puoi rifugiarti in una bolla di silenzio per ridurre l’intensità del tuo acufene.
Inspira e solleva le braccia in orizzontale, i polsi piegati e i palmi rivolti verso l’esterno.
Trattieni il respiro e muovi i polsi da destra a sinistra (come i tergicristalli), quindi espirare, rilassando i muscoli.
Ripeti questo movimento 3 volte.
Quindi allunga e disegna con le braccia un’immaginaria bolla di silenzio.
Ogni volta che senti tensioni fisiche dovute all’acufene, rifugiati in questa bolla in cui ti senti bene e al sicuro senza che i rumori ti raggiungano.

Soffri di acufene? Hai mai provato la sofrologia? Condividi la tua esperienza con noi nei commenti o ovviamente nella nostra pagina Facebook!