Il sophrologo accompagna le persone malate di cancro, che soffrono di fibromialgia, acufene, depressione tra gli altri … Scopri come il suo supporto integra quello di un medico.

Il paziente è a nessuno

Ne sentiamo sempre di più medicina integrativa. Ciò significa che gradualmente ci rendiamo conto che un paziente è molto più del suo organo malato. È ovviamente necessario e in alcuni casi una priorità è interessarsi alla malattia. Ma se prendiamo l’esempio di una persona che ha il cancro, potrebbero avere altri problemi da affrontare relativi alla loro malattia o ai loro trattamenti: dolore fisico pervasivo, il timore, ansia, disturbi del sonno, mancanza di fiducia, perdita di autostima, cambiamenti fisici da accettare Tante domande che possono capovolgere la sua vita e che devono essere accompagnate per il benessere generale del paziente.

Il sophrologo è un professionista perfettamente adatto a questo supporto

Ciò non significa che il suo supporto possa sostituire quello di un medico. Qualsiasi soprologo cercherà di sapere durante una prima consultazione se anche la persona che viene in ufficio è seguita da un medico. Non Fai questo sarebbe privare questa persona di supporto si è adattata al suo caso, riduce le sue possibilità di guarigione, gli dà una falsa immagine di soprologia e viola il codice etico per i sophrologi. In effetti, stabilisce chiaramente che il i sophrologi non sostituiscono i trattamenti medici, non prescrivere e informare chiaramente sui limiti del commercio.

Pubblicità

Fortunatamente, molti medici e altro personale medico sono già conquistati dalla soprologia e non esitano a combinare i due. Pertanto, presso l’Istituto Curie di Parigi vengono offerte sessioni di Sofrologia per malati di cancro, gli ospedali accolgono i soprologi al capezzale o in sessioni di gruppo per la gestione dell’ansia o del dolore. Gli ENT prescriveranno molto facilmente sessioni di sofrologia ai loro pazienti affetti datinnito. Molti medici di medicina generale indirizzano i loro pazienti stressati e ansiosi ai sophrologi.

E tu, hai mai avuto sessioni di soprologia come parte del supporto di una malattia? Raccontaci della tua esperienza nei commenti o sicuro nostro pagina Facebook !