“I fiumi non bevono le proprie acque. Gli alberi non mangiano i loro frutti. Il sole non brilla per se stesso. E i fiori non espirano i loro profumi da soli. Vivere per gli altri è una regola della natura. La vita è bella quando sei felice, ma la vita è molto meglio quando gli altri sono felici grazie a te!(Papa Francesco)

Ci piace aiutare gli altri

È nel nostro DNA. Siamo animali sociali e siamo stati progettati per far parte di un gruppo, prenderci cura della famiglia, della comunità, lavorare in gruppo …

Potrebbero esserci diversi motivi per noi aiutare gli altri. Guadagna rispetto dagli altri, la loro ammirazione, fare amicizia, aspettativa di reciprocità … Ma un’altra ipotesi è stata rivelata attraverso studi condotti sull’argomento: e se aiutassimo gli altri solo perché ci rende felici?

In effetti, questa idea è completamente contraria al pensiero dominante che tende a immaginare che tutto comportamento generoso rappresenta un costo per l’individuo: invece di spendere le mie risorse su me stesso, lo faccio su qualcun altro, quindi sto perdendo.

Studi condotti da team internazionali di neurobiologi (università di Lubecca, Chicago e Zurigo) hanno dimostrato che esiste una relazione tra generosità e felicità che può essere vista nel comportamento, ma anche nel cervello. Un atto di generosità o anche una semplice intenzione generosità aumenta l’attività delle aree del cervello legate al benessere.

Nessuno può aiutare sinceramente gli altri senza aiutare se stesso: è una delle migliori ricompense della vita. Ralph Waldo Emerson

Il grande filosofo americano il Egli ha detto quasi 2 secoli fa.

E se aiutare gli altri fosse il modo migliore per farlo aiuta te stesso ? Gli studi condotti in Francia hanno esaminato gli effetti di il volontariato. È stato dimostrato che le persone che si offrono volontariamente hanno una migliore qualità della vita, una migliore autostima e fiducia in se stessi. Il gruppo di studio ha sofferto meno di depressione e aveva migliori capacità sociali e comunicative rispetto agli altri.

Il significato della vita

È essenziale per noi umani crederlo la nostra vita ha un significato, sentiti utile e sentiti apprezzato per quello che facciamo o per quello che siamo.

È una sensazione molto piacevole vedere qualcuno migliorare la propria condizione, vederli acquisire fiducia in se stessi, vederli sorridere di nuovo dopo un calvario. Essere in grado di dirci che abbiamo contribuito a questo in un modo o nell’altro ci valorizza, dà senso alla nostra vita. Sentirsi inutili o inutili genera amarezza, amarezza e noia. La persona in questo caso si consuma e svanisce mentre quando si sentono utili, crescono sviluppando i propri talenti.

E tu, cosa ne pensi di questo argomento? Sentiti libero di condividere la tua opinione o esperienza sulla nostra pagina Facebook o nei commenti.